BOBOBOO

da 1 a 5 anni

C’era una volta una giovane coppia innamorata e spensierata.
Un giorno arrivò un piccolo batuffolo rosa, un bel bambino.
E vissero tutti felici e contenti. Ma è davvero così? 
Nella nostra storia questa non è la fine, è solo l’inizio!
L’avventura dell’essere genitori e il percorso di crescita del piccolo sono narrati con uno sguardo dolce, commovente, ma anche ironico e a tratti irriverente.

I due attori in scena sono circondati da sfere luminose e oggetti sferici in
movimento: un’immagine semplice ma significativa che rende l’idea della circolarità, del ciclo della vita, della crescita, della genitorialità. 
I due protagonisti, tra prove ed errori, saranno impegnati a trovare delle soluzioni per mantenere in equilibrio loro stessi, la loro relazione e lo spazio che abitano.

Durata 45 minuti circa 
Età consigliata dai 12 mesi ai 5 anni (nido, sez. primavera, scuola dell’infanzia)

RECENSIONE DI MARIO BIANCHI SU EOLO

Lo spettacolo Boboboo, che vede la collaborazione del Teatro Prova con il regista Daryl Beeton, diretto in collaborazione con la regista della compagnia Chiara Carrara e con in scena Chiara Masseroli e Marco Menghini, dovrebbe essere visto dai bambini più piccoli con i propri genitori.
Protagonisti sono infatti due genitori che un giorno diventano madre e padre. Senza parole in modo delicato, realizzato con l’utilizzo di semplici oggetti e con grandi palle multicolori che rimandano ai vari sentimenti, seguiamo il cammino di Chiara e Marco a contatto di un essere dai tratti stupefacenti che si manifesta in forme sempre diverse, alcune meravigliose, altre assai respingenti e che, a un certo punto, come è giusto che sia, se ne va per la sua strada.
Lo spettacolo segue soprattutto il punto di vista dei genitori che si vedono riflessi sul palco, ma che, visto con i propri figli, si dimostra l’immagine ridisegnata e riflessa del viaggio vissuto insieme, in fondo, il più importante della vita, in cui gioiosamente riconoscersi gli uni con gli altri in condivisione.

regia Daryl Beeton e Chiara Carrara
con Chiara Masseroli e Marco Menghini
costumi Giuseppina Marchesi
scene e oggetti Marco Raineri, Roberto Frutti e Marilena Burini

sostenuto da:
 MIBAC
Regione Lombardia e Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto Next 2018-2019

selezionato da: 
Vimercate Ragazzi Festival (8 giugno 2019)
SEGNI New Generations Festival di Mantova (28 e 29 ottobre 2019)