Emergenze 2018

Al via la nona edizione della rassegna teatrale con gli allievi di Teatro Prova!volantino_emergenze_20185xmille

Da venerdì 18 maggio a sabato 16 giugno un mese di spettacoli in cui gli allievi dei corsi di Teatro Prova calcano le scene e si fanno protagonisti dei lavori preparati nel corso dell’anno.

Sono 14 le rappresentazioni che compongono la rassegna e che vedono impegnati 344 allievi dai 5 ai 99 anni, guidati dagli attori professionisti della compagnia.

Oltre al teatro S. Giorgio di Bergamo, gli spettacoli si svolgeranno anche al Cineteatro Gavazzeni di Seriate (31 maggio “Orient Express” – corso medie) e presso Porta Sant’Agostino in Città Alta (dal 14 al 16 giugno “Andorra Burning” degli allievi del 3° anno del Corso per Attore)

Importante novità di questa edizione, la collaborazione con un’altra affermata scuola di teatro, quella della compagnia milanese Campo Teatrale, i cui allievi rappresenteranno lo spettacolo “Specchi” a conclusione di Emergenze, il 17 giugno.

“Un esempio virtuoso – spiega il direttore artistico di Teatro Prova, Stefano Mecca – di sinergia tra strutture e occasione di confronto e approfondimento per gli allievi aspiranti attori e registi”

Da Robinson Cosa c’è? per i più piccoli che frequentano la scuola primaria, al Corso per Attore di durata triennale – spiega Andrea Rodegher, presidente della compagnia – i corsi di Teatro Prova sono aperti a tutti coloro che desiderano fare i primi passi sul palcoscenico, ma anche per chi i primi passi li ha già fatti e vuole qualcosa di più.

Perché le tecniche teatrali possono essere un grande supporto anche per altre professioni, come insegnanti, educatori, animatori.

Un corso di teatro può anche essere semplicemente un regalo per se stessi.

Grazie a tutti gli allievi che hanno deciso di passare quest’anno con noi: loro saranno bravissimi, adesso tocca a voi venire a vederli e a sostenerli!

TAKE A CHILD TO THE THEATRE

Il 20 marzo è la Giornata Mondiale del Teatro Ragazzi!
Assitej International (International Association of Theatre for Children and Young People) e ASSITEJ Italia promuovono i diritti dei bambini all’arte e alla cultura con Take a Child to the Theatre.
Anche il pubblico di Teatro Prova potrà contribuire, prima o dopo i nostri spettacoli del 18, 24 e 25 marzo, con una piccola donazione per dare l’opportunità ad altri bambini in India e in Africa di andare a teatro.

Take a Child to the Theatre (Porta un bambino a teatro) è un’iniziativa volta a favorire l’accessibilità al teatro da parte dei bambini e dei ragazzi in ogni parte del mondo e, in particolare, nelle zone meno fortunate del pianeta.

Quest’anno è stato lanciato, a livello mondiale, un progetto pilota di raccolta fondi per sostenere il diritto di tutti i bambini del mondo ad accedere al Teatro, al quale ha aderito Assitej Italia, di cui Teatro Prova è socio fondatore.

1. Chi sono i donatori?
I donatori sono il pubblico delle famiglie che frequentano i teatri in modi diversi collegati ad ASSITEJ Italia.

2. Come funziona questa campagna di raccolta fondi?
Ciascuno spettatore o gruppo di spettatori, recandosi a teatro con i propri bambini, avrà la possibilità di lasciare un’offerta. I soci che partecipano alla raccolta fondi chiederanno a ogni spettatore di donare 1 € per sostenere la campagna Take a Child to the Theatre.

3. Chi beneficia della raccolta di fondi?
Nel 2018 i fondi raccolti verranno utilizzati per sostenere uno o più festival di teatro per l’infanzia, organizzati da Centri Nazionali ASSITEJ, in paesi dove sussistano condizioni di forte disagio economico. Il sostegno permetterà di offrire ingressi gratuiti, servizi di trasporto o altre opportunità che facilitino l’accesso dei bambini a teatro.

4. Chi raccoglie i fondi?
L’importo raccolto da ciascun socio (compagnia, teatro, organizzatore) verrà inviato, come donazione, ad ASSITEJ Italia, che provvederà a versare il totale delle somme ad ASSITEJ International.

 

ASSITEJ film for World Day of Theatre for Children and Young People 2018

BANDO SCENARIO INFANZIA

È on line il bando di concorso della settima edizione del PREMIO SCENARIO INFANZIA riservato a progetti teatrali rivolti a spettatori bambini e adolescenti.
Scadenza prorogata al 19 marzo 2018

Promosso e sostenuto dai 31 soci dell’Associazione Scenario, il Premio si realizza con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Circuito Regionale Multidisciplinare ATER e con la collaborazione di Città di Cattolica – Assessorato alla Cultura Ufficio Cinema-Teatro.

Il bando del Premio Scenario infanzia si indirizza ad artisti esordienti, gruppi di recente formazione, soggetti impegnati in nuovi percorsi di ricerca.
I partecipanti non devono appartenere a strutture riconosciute e sovvenzionate, e non devono aver compiuto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando.

Il Premio seleziona progetti inediti destinati a spettatori bambini, ragazzi, adolescenti.

Saranno privilegiati i progetti fortemente innovativi, portatori di originali approcci, pensieri e necessità artistiche. Si terrà conto di criteri di qualità, in sintonia con il referente bambino o ragazzo, si apprezzerà la sperimentazione di nuovi linguaggi e risorse tecnologiche, ma anche la profondità delle motivazioni artistiche e dello spessore poetico ed emozionale delle proposte. Si privilegeranno inoltre i progetti che dimostrino di uscire dalle demarcazioni e dagli standard di genere, assumendosi il rischio dell’esplorazione, della contaminazione e degli sconfinamenti.

L’entità del premio è stabilita in 8.000 euro.

SCARICA IL BANDO

CORSO DI DIZIONE

Insegnante: Patrizia Geneletti
Inizio corso: sabato 24 febbraio 2018
Date e orari: 8 incontri di 2 ore ciascuno, ogni sabato dal 24 febbraio al 14 aprile 2018 dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Dove:
Teatro San Giorgio, ingresso da via Fratelli Calvi, 12 – Bergamo

 

Il lavoro mira a sviluppare tre obiettivi:
• articolazione corretta dei suoni
• emissione controllata del respiro
• modulazione variata dell’eloquio

 

I primi interventi mirano anche a formare il gruppo di lavoro tramite la conoscenza reciproca che scaturisce dall’ascolto delle varie voci, con le peculiari caratteristiche di ognuno, compresi i difetti.

Alla fine, nel verificare il grado di conseguimento degli obiettivi, verranno ripresi ed approfonditi gli esercizi che servono a ciascuno per migliorare o/e interiorizzare il controllo verbale, anche affrontando brani a prima vista.

 

Strumenti per il conseguimento degli obiettivi:
• esempio dell’insegnante
• ascolto reciproco
• esercizi specifici per prendere coscienza fisicamente delle aree di controllo della voce e per esercitarsi nella loro gestione cosciente


Info e costi 035 225847

IL VOLONTARIO

In occasione del 73° anniversario della Giornata della Memoria, Teatro Prova organizza una eccezionale replica serale de IL VOLONTARIO spettacolo teatrale ispirato a fatti storici realmente accaduti.

Per adulti, ragazze e ragazzi a partire dai 14 anni.

Varsavia, 19 settembre 1940. “Via! Via di qua! Ci sono i tedeschi! È una retata!”

Un’esortazione rapida, più volte ripetuta da persone agitate e dal passo affrettato che si disperdono tra le vie; un’esortazione che sembra non suscitare nessuna reazione in un uomo che continua a camminare calmo tra la folla.

Il nome dell’uomo è Witold Pilecki. Il tenente di cavalleria Witold Pilecki è l’unico a essersi fatto rinchiudere volontariamente ad Auschwitz.

Perché? Per creare all’interno del lager una rete di ribelli polacchi, una rete destinata a sovvertire l’ordine del terrore del campo di concentramento.

Pilecki è stato il primo a raccontare al mondo cosa accadeva ad Auschwitz: i suoi rapporti sono stati i primi documenti dai campi ad arrivare agli alleati.

Witold Pilecki è un eroe il cui nome è rimasto nell’ombra fino al crollo del Muro di Berlino.

 

drammaturgia di Stefano Mecca e Marco Menghini
regia di Stefano Mecca
con Marco Menghini
luci di Marco Raineri

 

L’evento è inserito nelle manifestazioni promosse dal Comune di Bergamo, Assessorato alla Cultura, per il Giorno delle Memoria.

Durata: 70 minuti circa

Al termine dello spettacolo è previsto una breve discussione con l’attore e il regista.

Biglietto: 3,00 € – OMAGGIO per insegnanti delle scuole superiori di I e II grado

INFO E PRENOTAZIONI: 035 4243079